Oasi naturale WWF - Bosco Tenso
Partecipa
Fiume Toce

Apertura Area Aperta - Sempre Accessibile
Per la prenotazione di visite guidate occorre rivolgersi con 10 giorni di anticipo alla sezione del WWF di Verbania al seguente tel. 0323 503431

Partenza dal centro sportivo, si seguono le frecce indicatrici
Tariffe Accesso Gratutito
Informazioni Istituita nel 1990 su territorio di proprietà comunale.

L'area si estende per circa 22 ettari ed è protetta da vincolo paesistico. Gestita dal WWF in collaborazione con il Comune

Servizi Sentiero natura con pannelli e bacheche, aula didattica all'aperto, capanno per osservazione fauna lungo il fiume, aree di sosta, panchine.

L'oasi didattica del Bosco Tenso fu istituita nel 1990 su territorio di proprietà comunale.
L'area si estende per circa 22 ettari ed è protetta da vincolo paesistico. Gestita dal WWF in collaborazione con il Comune, è fornita di un centro sosta attrezzata.
Al suo interno si possono osservare numerose varietà di piante come tigli, ornielli, cornioli, ontani bianchi, ma vi si possono incontrare anche volpi e caprioli, oltre a circa 40 specie di uccelli, tra cui il picchio verde e la ghiandaia.
Nei pressi del Bosco Tenso è stata da poco attivata un'area attrezzata per l'organizzazione di feste campestri con cucina e ampi spazi coperti. La presenza di un maneggio privato nelle vicinanze consente poi ai visitatori di dedicarsi anche a rilassanti passeggiate a cavallo nella campagna premosellese.

L'ambiente: L'andamento dell'aria boschiva è lineare ed ininterrotta nel lato sud, piuttosto irregolare e sinuoso a nord, e segue per buona parte della sua lunghezza il corso del Rio dei Rughetti.
La conformazione geologica del terreno su cui si estende il "Bosco Tenso" è alluvionale: ghiaioso-sabbioso in profondità; sabbioso - limoso in superficie, conseguenza delle periodiche esondazione del Fiume Toce.
L'area boschiva è pianeggiante, interrotta dagli alvei infossati del "Rio dei Rughetti" e del "Rio del Ponte". Il suolo nel suo complesso , è umido per permeazione ed alluvione del Toce e dei due Rii sopra menzionati a carattere torrentizio. Estensione 22 ettari

La flora e la fauna: immagine ingrandita Cartello Informativo - Flora e Fauna (apre in nuova finestra) Su tutta l'area si estende un fitto bosco misto di latifoglie. In alcuni tratti di bosco si riscontrano presenze quasi monospecifiche di Frassini, Tigli ed Ontani bianchi.
Lo strato più elevato del bosco è formato in prevalenza da Frassini, Tigli selvatici, Querce, Pioppi neri, Salici, Ontani bianchi, Olmi di montagna, Aceri, Ciliegi. Lo strato intermedio arbustivo comprende Noccioli comuni, Tigli selvatici, Gelsi inselvatichiti, Ciliegi, Ginestre spinose, Pioppi ibridi, Frassini, Rovi.
Lo strato inferiore è composto da suffrutici e specie erbacee, indigene ed esotiche.

Sono ben 40 le specie di uccelli nidificanti accertati, fra cui: Picchio verde, Corriere piccolo, Colombaccio, cuculo, Allocco, Torcicollo, Usignolo, Luì verde, Fringuello, Verzellino, Cardellino, Canapino, Scricciolo, Cinciallegra, Cincia mora, Rampichino, Verdone, Martin pescatore, Cormorano, Albanella reale, Sparviere, Quaglia , Pavoncella, Calandrella, Rondine montana e molte altre specie di uccelli migratori o svernanti.
Degli invertebrati possiamo trovare all'interno dell'oasi molteplicita' di specie diverse di farfalle.

operatori turistici

Con oltre 140.000 visite annue ossola.com è dal 1997 il portale turistico numero uno delle valli dell'Ossola. Se sei interessato ad avere visibilità su questo portale contattarci ora!