Editoria
Partecipa
Il Rosa

Giornale di Macugnaga e della Valle Anzasca

Dal 1962 “Il Rosa” è il giornale di Macugnaga e della Valle Anzasca, mezzo di comunicazione che ha permesso di costruire (e in cui si riconosce) l’identità territoriale di una valle alpina.

monte rosa

Temi del giornale non sono tanto la cronaca (la cadenza quadrimestrale non lo permetterebbe!) quanto l’approfondimento culturale, la riscoperta delle tradizioni, le storie di vita che costituiscono il tessuto connettivo di una società sparsa e “rarefatta” come quella di montagna.
Le peculiarità de “Il Rosa”, stampato su carta rosa come il Monte Rosa all’alba (anche come la “Gazzetta dello Sport”), sono due: è un “giornale”, organo di informazione e luogo di confronto e dibattito, non bollettino turistico; è il mezzo che permette sia agli anzaschini emigrati, che ai frequentatori della valle che vivono lontano di mantenere un legame forte con Macugnaga e la Valle Anzasca.
Alcune caratteristiche fanno de “Il Rosa” un caso unico sulle Alpi. Il giornale non viene venduto, ma inviato ad “abbonati” che hanno versato liberamente una quota di contributo oppure solamente hanno segnalato l’indirizzo. Forse il primo caso di free press sulle Alpi. E’ un giornale indipendente, frutto di un’iniziativa non imprenditoriale e non istituzionale. Redazione e collaboratori forniscono il proprio impegno a titolo gratuito e volontario, mossi da un’adesione profonda e non effimera ai valori della cultura alpina.
“Il Rosa” nasce nel dicembre 1962, in concomitanza con l'inaugurazione della funivia Alpe Bill - Passo del Moro. Nasce come mensile, edito dall’allora Azienda Autonoma di Soggiorno di Macugnaga, presieduta da Carlo Ravasio e inizialmente sostenuto dall'Associazione "Amici di Macugnaga", presieduta da Renato Dolfin.
Dopo la scomparsa di Ravasio e Dolfin, subentra un nuovo gruppo dirigente. Nasce la “Cooperativa Editoriale IL ROSA”. Presidente viene eletto Renato Meregalli, responsabile amministrativo Roberto Cinquini di Gravellona Toce, direttore responsabile Piero Sandonnini, luminosa figura di sportivo e amante della montagna. Dal 1997 la direzione de Il Rosa é assunta da Paolo Crosa Lenz (in redazione Walter Bettoni, “storico” redattore capo, Davide Rabbogliatti, Marco Sonzogni, Maria Cristina Tomola e Alessandro Zanni). Si avvale inoltre della preziosa collaborazione di Teresio Valsesia, Renato Cresta e Rasangela Pirazzi Cresta.
Nel 2010 la testata, a causa dei sempre più ingordi costi postali e della crisi economica, passa dalla cadenza trimestrale a quella quadrimestrale aumentando il numero delle pagine. Dopo la presidenza di Enzo Bacchetta, l’impegno grande di tre uomini d’Anzasca (Fulvio Longa, Fausto e Dario Caffoni) permette di traghettare la testata nel Terzo Millennio. Il prossimo anno la testata festeggerà il 50° di fondazione. Mezzo secolo di vita e di strenua e accorata difesa dei valori e delle genti di montagna meritano degne celebrazioni.

Paolo Crosa Lenz

operatori turistici

Con oltre 140.000 visite annue ossola.com è dal 1997 il portale turistico numero uno delle valli dell'Ossola. Se sei interessato ad avere visibilità su questo portale contattarci ora!