Sentieri per l'alpe Veglia
Partecipa
Alpe Veglia

Passeggiata nella piana di Veglia

E' un percorso circolare che permette di visitare in una sola volta, in un paio d'ore, i principali luoghi di interesse dell'Alpe, offrendo spunti per visite più approfondite. Dall'ingresso dell'alpe detto "purteja", si piega a sinistra verso Cianciavero, uno dei cinque nuclei abitativi, dalle caratteristiche baite realizzate in pietra a vista e con copertura in "piode". Da qui, una deviazione di circa 15 minuti consente di raggiungere la zona delle marmitte glaciali del Rio Cianciavero. Lasciato l’abitato, si toccano Aione e Ponte, dai quali parte un sentiero che raggiunge il lago delle Streghe, prima di giungere all'"Isola", zona di alberghi e del campeggio con l'area attrezzata per i picnic.

Dopo il ponte sul rio Mottiscia, si risale il corso d'acqua sino ad incontrare la sorgente minerale. Tappa successiva è il nucleo agricolo di Cornù e la bellissima cascata della Frua, ai piedi della quale è possibile ammirare le fornaci ove veniva lavorata la calce. Proseguendo lungo il " vaccaresc", si giunge a La Balma, nucleo agricolo, base di partenza per le traversate per l'alpe Devero e Ciamporino. Riprendendo il sentiero si torna al punto di partenza, nelle vicinanze del quale è possibile vedere il sito archeologico, dove sono stati rinvenuti reperti mesolitici.

Sentieri natura

Giro della conca di Veglia
Tempo di percorrenza: 1 h
Dislivello andata: 25 m.
Difficoltà: nessuna.
Periodo consigliato: giugno - settembre.
Itinerario generale che segue la pista trattorabile che effettua il giro della conca di Veglia attraversando tutti gli antichi nuclei rurali. Due brevi deviazioni conducono alle marmitte dei giganti del Rio Cianciavero ed alla sorgente minerale del Rio Mottiscia.

Sentiero dei Fiori
Tempo di percorrenza: 2 h 30'
Dislivello andata: 130 m in salita e 300 m in discesa (Alpe Veglia).
Difficoltà: media.
Periodo consigliato: luglio-agosto
Itinerario tematico alla scoperta degli ambienti vegetazionali presenti lungo il panoramico sentiero di accesso al Parco tra l'Alpe Ciamporino e l'Alpe Veglia. Una moderna seggiovia consente in estate di salire da S. Domenico all'Alpe Ciamporino.

Sentiero Glaciologico
Tempo di percorrenza: 3 h
Dislivello andata: 550 m.
Difficoltà: media.
Periodo consigliato: luglio - settembre.
Itinerario tematico dedicato alla morfologia glaciale. Partendo dalla piana di Veglia si osservano le forme del glacialismo del passato arrivando quindi alla base del ghiacciaio d'Aurona

 

made with love from Joomla.it

operatori turistici

Con oltre 140.000 visite annue ossola.com è dal 1997 il portale turistico numero uno delle valli dell'Ossola. Se sei interessato ad avere visibilità su questo portale contattarci ora!