Val Quarazza
Partecipa
Val Quarazza

Da Macugnaga agli alpeggi della Valle Quarazza:
La passeggiata percorre, lungo una mulattiera, la Valle Quarazza attraversando luoghi di grande bellezza naturale: dal Lago delle Fate, ai fitti boschi di larici, begli alpeggi e le testimonianze di una faticosa ma redditizia attività estrattiva, quella della miniera d'oro.

Come arrivare: Macugnaga è accessibile seguendo da Milano la A26, quindi proseguendo in direzione Gravellona Toce, quindi Domodossola-Sempione. Uscire all'indicazione Piedimulera, seguire poi le indicazioni per Macugnaga seguendo la statale della Val Anzasca.

Raggiunta Staffa di Macugnaga, a 1248 m., si scende al ponte sull'Anza e piegando a sinistra si traversano i casolari e i prati di Ronco, dirigendosi verso l'abitato di Isella. Oltrepassatolo, si superano altri prati, un piccolo torrente e con una breve salita ci si porta a Motta, all'imbocco della valle Quarazza. Dall'abitato si scende un po' e dopo un breve tratto pianeggiante si giunge al Lago delle Fate, che ha sommerso le baite di Quarazza, presso un bar-ristorante, ove sale una stretta carrozzabile da Borca. Si costeggia il lago lungo la sponda occidentale e si continua per una comoda stradetta che traversa un bosco e passa presso i ruderi di una laveria di materiale aurifero. Lasciata a destra la pista che porta all'alpeggio di Prelobia, si attraversa il torrente e lo si costeggia sulla riva opposta salendo leggermente attraverso pascoli e macchie di larici fino al dosso, sopra il quale si trovano i casolari della Piana (1613 m.). Da qui la mulattiera sale attraverso stretti tornanti fino all'Alpe Schena (2037 m.), in posizione splendida verso i contrafforti orientali del Monte Rosa.

 

Dislivello: 789 m. Tempo complessivo: 2.30 ore.
Itinerario: parzialmente segnato.

 

made with love from Joomla.it

operatori turistici

Con oltre 140.000 visite annue ossola.com è dal 1997 il portale turistico numero uno delle valli dell'Ossola. Se sei interessato ad avere visibilità su questo portale contattarci ora!